Comunità Germoglio di Davide

P R E G H I E R A   C O M U N I T A R I A  C A R I S M A T I C A

“Maranatà, vieni Signor, verso te Gesù le mani

noi leviam… prendici con te e salvaci”


Romani 13, 14

[14] Rivestitevi invece del Signore Gesù Cristo e non seguite la carne nei suoi desideri.

Giovanni 20, 21

[21] Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi».

Luca 4, 18-19

[18] Lo Spirito del Signore è sopra di me;
per questo mi ha consacrato con l’unzione,
e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto
messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione
e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi,
[19] e predicare un anno di grazia del Signore.

Filippesi 1, 3-6

[3] Ringrazio il mio Dio ogni volta ch’io mi ricordo di voi, [4] pregando sempre con gioia per voi in ogni mia preghiera, [5] a motivo della vostra cooperazione alla diffusione del vangelo dal primo giorno fino al presente, [6] e sono persuaso che colui che ha iniziato in voi quest’opera buona, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù.

Zaccaria 13, 1

[1] In quel giorno vi sarà per la casa di Davide e per gli abitanti di Gerusalemme una sorgente zampillante per lavare il peccato e l’impurità.

Luca 22, 70-71

[70] Allora tutti esclamarono: «Tu dunque sei il Figlio di Dio?». Ed egli disse loro: «Lo dite voi stessi: io lo sono». [71] Risposero: «Che bisogno abbiamo ancora di testimonianza? L’abbiamo udito noi stessi dalla sua bocca».

 

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE

Dio della speranza, Tu non ti stanchi dell’uomo e continui a venire, venire… Tu sei Avvento! Per incontrarti non dobbiamo guardare indietro, né rispolverare ricordi d’infanzia; Tu sei il futuro, la speranza dell’uomo. Se non ci fossi dovremmo inventarti. E invece, Tu ci sei. Tu sei e fai di ogni giorno non il ritorno del passato, ma l’alba di un mondo nuovo. Come è nuovo, sempre nuovo, il volto di ogni bimbo che nasce. Vieni Signore Gesù e svegliaci dalle nostre stanche liturgie; svegliaci e liberaci da una pastorale fatta di cose; svegliaci e donaci la gioia dello stupore che solo chi è capace di contemplarti sa cogliere, anche quando a noi sembra che tu tardi a venire.

 

I

Che il Signore ci benedica e sia sempre con noi

Iscriviti alle nostre newsletter per restare aggiornato alla Parola