Comunità Germoglio di Davide

P R E G H I E R A   C O M U N I T A R I A   C A R I S M A T I C A

 

Comunità “Germoglio di Davide”

 

Incontro di Preghiera – sabato 13 / 11 / 2021

 

 

 

Giovanni   4, 23

[23] Ma è giunto il momento, ed è questo, in cui i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità; perché il Padre cerca tali adoratori. 

 

Luca   1, 5-7

[5] Al tempo di Erode, re della Giudea, c’era un sacerdote chiamato Zaccaria, della classe di Abìa, e aveva in moglie una discendente di Aronne chiamata Elisabetta. [6] Erano giusti davanti a Dio, osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore. [7] Ma non avevano figli, perché Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni.

 

Ester   4, 17b-c

[17b] «Signore, Signore re, sovrano dell’universo, tutte le cose sono sottoposte al tuo potere e nessuno può opporsi a te nella tua volontà di salvare Israele.

[17c] Tu hai fatto il cielo e la terra e tutte le meraviglie che si trovano sotto il firmamento. Tu sei il Signore di tutte le cose e nessuno può resistere a te, Signore.

 

Giovanni   20, 27

[27] Poi disse a Tommaso: «Metti qua il tuo dito e guarda le mie mani; stendi la tua mano, e mettila nel mio costato; e non essere più incredulo ma credente!».

 

 

PREGHIERA DOPO LA COMUNIONE

 

Ci piace immaginare il compimento delle tue promesse, Gesù, come un percorso tranquillo, con il tuo Vangelo che si diffonde a vista d’occhio, come una costruzione che cresce, mattone dopo mattone, senza problemi.

Ci piace immaginare che il mondo nuovo di giustizia, di pace e di fraternità che tu ci hai annunciato arrivi interamente pronto, dal cielo, senza che dobbiamo affrontare particolari fatiche.

Per questo, davanti ai nostri sogni, al nostro modo di vedere le cose, tu ci metti in guardia e ci prepari ad affrontare il tempo della prova, per non lasciarci vincere dallo scoraggiamento e dal pessimismo.

Per questo tu ci chiedi di credere alla tua Parola, una Parola solida e sicura, una roccia salda su cui abbiamo fatto bene a costruire la nostra esistenza.

Per questo tu ci liberi dall’ansia di fronte ad ogni perturbazione che sconvolge questo nostro mondo e ci inviti a rallegrarci del vecchio che scompare perché il nuovo è ormai alle porte.

Che il Signore ci benedica e sia sempre con noi

Iscriviti alle nostre newsletter per restare aggiornato alla Parola